Dove Siamo

Via Trensasco 9, GENOVA

Telefono

+39 010 712 986 ​

Orari di Apertura

Lunedì - Venerdì 8:00 - 18:00

L’impianto GPL e l’esenzione del bollo

Possedere un’auto con impianto GPL significa poter beneficiare di un notevole risparmio in termini di consumo. Quello che però molti non sanno è che auto Gpl, così come quelle a metano, danno anche la possibilità, in numerose regioni d’Italia, tra cui la Liguria, di non pagare il bollo per diversi anni.

 

Bollo auto, come funziona

Il bollo auto è quella tassa che si paga sul possesso di un’automobile. È un obbligatorio pagamento annuale che non dipende dall’uso che si fa della vettura: vincola anche i possessori di veicoli che non circolano su strada e rimangono, dimenticati, in un garage. Il bollo è entrato in vigore nel 1952 ed era considerato all’inizio come una “tassa di circolazione” – infatti si chiamava così-. Qualche anno dopo, è stata trasformato in tassa sul possesso. Nel 1999 la riscossione del bollo è diventata competenza delle singole regioni, ed è così fino a oggi. Unico limite che lo stato impone alle regioni è di non esagerare, imponendo cifre troppo elevate, e ha stabilito perciò dei parametri, delle cifre massime che non vanno superate per evitare pressioni fiscali. Ogni regione gestisce il bollo automobilistico in maniera differente e prevede anche diversi sgravi per alcune categorie: l’argomento “bollo auto impianto GPL” è in questo senso uno di quelli che desta maggiore interesse.

 

Impianto GPL esenzione bollo

 

Le singole regioni, dunque, decidono in maniera autonoma come gestire la tassa sull’automobile. Tra queste, la Regione Liguria prevede la riduzione permanente del bollo a 1/4 per tutte le vetture esclusivamente a GPL o a metano e l’esenzione dal bollo per i primi sei anni per quelle a doppia alimentazione, cioè benzina e GPL o benzina e metano.

Agevolazioni di vario tipo si pongono come scopo quello di favorire la diffusione di auto che siano alimentate in modo alternativo cercando di ridurre così i danni all’ambiente.

In un recente articolo, in cui abbiamo elencato le differenze tra auto a GPL e a metano, abbiamo esaminato le caratteristiche di questi tipi di vetture considerando come, anche se è vero che dal punto di vista delle prestazioni siano un po’ limitative, presentino numerosi vantaggi: l’esenzione dal bollo rappresenta uno di questi.

Ci sono altri due casi in cui si può usufruire dell’esenzione dal pagamento del bollo: Il primo riguarda i disabili, il secondo invece quelle auto che risalgono a più di trent’anni fa e sono considerate auto d’epoca.

Esenzione bollo auto con impianto GPL: non è una fake news

 

Il bollo automobilistico rappresenta probabilmente una delle tasse più odiate, e più discusse. Le numerose polemiche che lo circondano sono spesso avvalorate da false notizie come quella secondo cui solo noi italiani siamo costretti a pagarlo. Nello stesso tempo, soprattutto nel periodo particolare che stiamo vivendo, legato alla pandemia da Covid-19, più di una volta si è fatta strada un’altra bufala secondo cui il bollo fosse stato completamente eliminato. È falso, anche se è vero che nel corso del delicatissimo 2020 ci sono state diverse agevolazioni che hanno facilitato o prorogato il pagamento. Ed è vero anche ciò di cui abbiamo discusso oggi, e probabilmente sarà servito a qualcuno che è indeciso sul tipo di auto da acquistare: un’auto a GPL permette di risparmiare sul bollo.

Avere a cuore l’ambiente dovrebbe essere caratteristica di ogni cittadino. Ad ogni modo, iniziative come queste, anche se forse non riescono a sensibilizzare tutti nei confronti del rispetto del pianeta aumentano la diffusione di auto che riescono a inquinare di meno. Senza star lì ad analizzare i sentimenti, i risultati già hanno la loro importanza.

Condividi questo articolo!

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email

Richiedi un preventivo

Vuoi ricevere in anteprima i nostri articoli?

Iscriviti alla Newsletter degli amanti delle auto!

Ti potrebbe interessare anche...